mercoledì 29 giugno 2011

LA PIZZA!




 

Essendo un amante e sfegatata della cucina, qualche giorno fa mi sono decisa di mettere in pratica un ottima  ricetta per fare la pizza presa da questo meraviglioso sito: http://vivalafocaccia.com/
Vi consiglio di darci un occhiata se,come me, siete appassionati della panificazione e della pizza.
La pizza è un arte antica, bisogna saperla amare e coccolare...la sua cottura poi,necessiterebbe di un forno a legna,ma non avendolo mi sono munita di una bellissima pietra refrattaria.
Questa fantastica pietra, messa nel forno e fatta riscaldare al massimo della temperatura, consente  di simulare la cottura con  il forno a legna e di darle quel bell'aspetto rustico :). Se come me l'avete comprata, usatela così :

"Preriscaldare il forno alla massima temperatura con la pietra refrattaria a 10 centimetri dalla fonte di calore superiore. Se il forno e’ a gas o non ha le resistenze superiori, posizionate la pietra refrattaria il più’ vicino possibile alla fonte di calore inferiore."

 

Questa è la ricetta che ho usato con il lievito madre,per chi non ce l'ha posto pure quella con il lievito di birra. Ringrazio tantissimo Vittorio per avermi dato la possibilità di realizzarla e di condividere con voi tale meraviglia.

 

Ingredienti con il lievito madre

Per 3 pizze da 30 cm di diametro
330 g Acqua a temperatura ambiente
18 g Sale
510 g di Farina 00 (a medio contenuto di glutine. Se avete la Manitoba, fare 50% e 50%)
45 g Lievito Naturale (tipo poolish)
1.5 g Lievito di Birra secco (opzionale) (oppure 3.5 g di lievito di birra fresco, sempre opzionale) 
     
Mischiate il 75% della farina con l’acqua a temperatura ambiente e aggiungete il lievito naturale e il lievito di Birra (opzionale).
Impastate per 5 minuti,aggiungete il sale e continuate ad impastare per 2 minuti.
Coprite bene l’impasto e lasciate riposare per 20 minuti. Questo facilita il processo di autolisi che e’ fondamentale per ottenere una pasta bella elastica
Riprendete ad impastare, ed aggiungete la farina a poco a poco
(Impastate per una ventina di minuti.
Noterete che l’impasto e’ molto umido.
Rovesciate l’impasto sul tavolo da lavoro e lasciatelo riposare per 20 minuti.
Vedrete che dopo 20 minuti la pasta diventera’ molto piu’ asciutta.
Spettate l’impasto in pezzi da 300g (per una pizza di circa 30 cm) e formate delle palline.
Ungete con un po’ di olio un contenitore da frigo di plastica e mettete le palle all'interno.
Lasciate riposare qualche minuto, coprite il contenitore e mettetelo in frigo per 24-48 ( potete lasciarlo in frigo anche fino a 6 giorni.)
Durante la lievitazione lenta nel frigo, i batteri lattici contenuti nel lievito naturale decompongono l’amido della farina e forniscono alla pasta un gusto buonissimo, mentre il processo di lievitazione (formazione di anidride carbonica) viene rallentato dal freddo.
Tirate fuori i contenitori dal frigo.
Spolverate il tavolo di lavoro con un po di farina e lasciate lievitare per 90-120 minuti.
Schiacciate la pasta, lasciando il bordo altro 2 cm circa.
(Potete anche usare le mani con un movimento ad espandere per tirare la pasta)
Aggiungete il condimento a piacere e cuocete per 6 minuti circa.
     
    Ingredienti con il lievito di birra
450 g Farina 00 di media forza (W230-260) 
250-300g di Acqua a temperatura ambiente
10 g Sale
2-3 g di Lievito di Birra fresco (o 1.5 g di lievito di birra secco).


Impastate l’acqua e 250g di farina per 2 minuti, quindi coprite e lasciate riposare per 30 minuti. Questo favorisce il processo di autolisi che darà’ più’ elasticità’ alla pasta (specialmente utile se usate una farina debole, cioè’ a basso contenuto di glutine/proteine)
Aggiungete 50-70g di farina e quando sarà assorbita unite il sale e il resto della farina.
Impastate per un 15-20 minuti fino ad ottenere un impasto liscio e compatto e mettetelo  a riposare su un tavolo di lavoro coperto con della pellicola trasparente e un panno. Lasciate lievitare 2 ore.
Passate le ore, spezzate la pasta in pezzi da 250-300 g e formate delle palle rotonde.
Mettetele a lievitare in un contenitore a chiusura ermetica e  fatele lievitare per 5-6 ore.

Pre-riscaldate il forno alla temperatura massima (250-300c)
Schiacciate la pasta lasciando il bordo altro 2 cm circa.
(Potete anche usare le mani con un movimento ad espandere per tirare la pasta)
Aggiungete il condimento a piacere e cuocete per 6 minuti circa.


VOTA O CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

share su Facebook Condividi su Buzz Condividi su Reddit Condividi su MySpace vota su OKNotizie salva su Segnalo vota su Diggita Condividi su Meemi segnala su Technotizie vota su Wikio vota su Fai Informazione vota su SEOTribu Add To Del.icio.us Digg This Fav This With Technorati segnala su ziczac Condividi su FriendFeed Stumble Upon Toolbar post<li>

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...